Le Campane Tibetane Armoniche sono uno strumento incredibilmente potente e versatile.
Tradizionalmente vengono utilizzate per la meditazione, la centratura e l’armonizzazione, ma anche per la salute e la guarigione, come nel Massaggio Sonoro.
A me piace usarle in modo creativo e sperimentando altre modalità di utilizzo.



Ad esempio, avete mai pensato ad armonizzare l’acqua?

Con una campana tibetana piuttosto grande, come la TJ6 o la TJ7, è possibile fare dei lavori molto interessanti con l’acqua. Se conosci le teorie di Masaru Emoto, sai di cosa sto parlando (altrimenti fai qualche ricerca su internet o leggi un buon libro sull’argomento!)

Ecco come procedere:

  • Prendi una Campana Tibetana Armonica (più è grande e meglio è, ma è interessante sperimentare i risultati con i vari tipi di Campane Tibetane Armoniche)
  • Puliscila con un panno per rimuovere polvere e altri residui (non usare detergenti)
  • Riempila d’acqua per due terzi
  • Inizia a suonarla, muovendo lentamente la bacchetta sul bordo, fino a produrre la vibrazione
  • Continua a suonare, concentrati sul suono e sulla vibrazione (questa è anche una forma di meditazione molto benefica!)
  • Invia mentalmente e con il cuore messaggi d’amore e di salute all’acqua
  • Dopo qualche istante vedrai che l’acqua comincia a vibrare e sembra quasi che “frigga”
  • Può essere sufficiente suonare per 5-10 minuti, ma più tempo vorrai dedicare a questa pratica, migliori saranno i risultati
  • Versa l’acqua in una bottiglia o in una caraffa e asciuga bene la campana tibetana (è un oggetto delicato, la cura e la manutenzione sono molto importanti!)

Se sai come fare, puoi testare il livello energetico dell’acqua prima e dopo l’armonizzazione (io uso il pendolino, c’è chi usa le bacchette da rabdomante, il biotensor o altri sistemi). Vedrai subito la differenza!

Ma ti basta assaggiare l’acqua per notare una sostanziale differenza nel sapore e nella qualità. Non è solo questione “energetica” o “vibrazionale”. E’ proprio una questione puramente chimico-fisica: la campana tibetana trasmette la sua vibrazione all’acqua; questa, vibrando, libera alcune delle sostanze volatili contenute al suo interno e ne fa precipitare altre.

Provare per credere!

Utilizzo l’acqua “armonizzata” da bere, per fare il pane e per innaffiare le piante.

E tu, quali altri utilizzi creativi fai delle campane tibetane armoniche?

Racconta la tua storia nei commenti!

Max